fbpx
Iscriviti alla Newsletter
Blog
CONDIVIDI
Condividi Condividi Condividi

Smart Working, come assicurare la continuità del business con il Cloud

Italia ma non solo, ormai tutto il mondo deve fare i conti con il COVID-19. L’imperativo per le aziende è lo Smart Working. Vediamo come il Cloud aiuta le imprese ad assicurare la continuità del business e a essere più produttive. Il caso concreto di Atlantic Technologies e le richieste dei nostri clienti in tema di Formazione a distanza ed eLearning.

 

Cloud Transformation, il percorso di innovazione verso lo Smart Working

Molti dei nostri clienti erano pronti. La loro lungimiranza nell’avviare il processo di Digital Transformation, con l’adozione del Cloud in ambito gestionale e di relazione con il cliente, è stata la base per una competitività stabile. Ma non si può dire lo stesso per molte altre aziende italiane.
Prima che il COVID-19 ci costringesse a casa, l’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano registra che solo il 58% delle grandi imprese in Italia aveva avviato lo Smart working. Dal decreto del 23 febbraio scorso e per un periodo indefinito, le società italiane non avranno alternative, dovranno necessariamente avviare o completare il processo di Cloud Transformation in azienda.

 

Come il Cloud interviene nei processi aziendali e favorisce il lavoro agile

Alla base del successo del Cloud c’è un cambio di paradigma rivoluzionario per le imprese: la raggiungibilità e l’accessibilità alle informazioni viene garantita alla persona e non più solo al device. Uno spostamento essenziale per ottenere un netto miglioramento della collaborazione e della comunicazione – sia all’interno sia all’esterno dell’azienda – recuperando così efficienza e produttività.
Il software Cloud, sia esso gestionale, CRM o di Analytics, consente di accedere al programma in rete, senza la necessità di dover installare e salvare file e applicazioni su un dispositivo fisso. Anche attività “delicate”, come quelle relative ai pagamenti, possono essere gestite in Cloud dotandosi di una connessione protetta o VPN. Scopri gli altri vantaggi del Cloud Computing.
Da qualsiasi postazione e in mobilità, quindi, il dipendente può accedere all’ERP o EAM, lo specialista marketing può utilizzare piattaforme di creazione e analisi dei contenuti, l’operatore del service può rispondere alle richieste del cliente e l’HR Manager può svolgere il suo lavoro attraverso piattaforme di HCM.

Lo sviluppo di uno spazio di lavoro virtuale, Digital Workplace, ha bisogno di strumenti adeguati, di una strategia, ma anche e soprattutto di un focus sulla persona e sulla sua formazione. È in questo modo che si assicura l’aumento della produttività del singolo e della collettività, la diffusione della cultura aziendale e il senso di appartenenza.

 

Supporto e Formazione a distanza sono elementi chiave

Tra i nostri servizi, da anni supportiamo i clienti nell’adozione di soluzioni e progetti di innovazione. Attività che, nonostante l’attuale situazione, non abbiamo interrotto. Anzi, in alcuni casi abbiamo intensificato e arricchito per ulteriori esigenze dei nostri interlocutori.
È proprio quello che è successo con un nostro cliente impegnato, in questi giorni, in corsi di formazione a distanza per i servizi di Change Management. Il Product Manager dell’azienda ha espresso il bisogno di formare a sua volta la popolazione di dipendenti in merito a temi di sicurezza, prodotti e servizi nelle filiali dell’azienda in giro per il mondo. Impossibilitato a viaggiare a causa del COVID-19 e non avendo strutturato alcuna attività di training a distanza, non sapeva come organizzarsi. La nostra esperienza in materia ci ha consentito di supportarlo nella realizzazione di Virtual Classroom per portare avanti il suo progetto.
Come per lo Smart Working, anche la Formazione a distanza e l’eLearning sono strumenti che aumentano la soddisfazione del dipendente e ottimizzano le spese dell’azienda. Oltre ai costi evidenti legati al training, infatti, la formazione comporta anche costi nascosti legati agli spostamenti delle risorse e al tempo che questi richiedono.

 

#AtlanticPeople in Smart Working

Da tempo, le nostre persone hanno a disposizione sistemi di videoconferenza, chatting, condivisione dei documenti e moduli in Cloud di Salesforce per la gestione della relazione con i clienti. I dipendenti di Atlantic hanno fruito della flessibilità lavorativa sin dalla fondazione dell’azienda. Da anni, Atlantic favorisce inoltre occasioni di incontro quotidiano nella vita lavorativa come le pause dedicate alla frutta, alla colazione o agli aperitivi.
Quando il lavoro agile è diventata l’unica via per assicurare la continuità del business, il nostro Digital Workplace si è dimostrato all’altezza della situazione. Grazie agli sviluppi tecnologici e strategici, Atlantic ha lavorato sin da subito a pieno regime. Abbiamo supportato clienti esistenti, chiuso nuovi contratti e ricreato virtualmente spazi e momenti di interazione tra i dipendenti. A riguardo, ecco una delle nostre iniziative di Employee Engagement che ci ha avvicinato più che mai.

Contest Smart Working #AtlanticPeople

“Mariti e compagni di passaggio, bimbi che sgambettano, sorelle, mamme che si accorgono di essere nell’inquadratura e scappano via. Lo Smart Working in Atlantic ci avvicina ancora di più, fa emergere chi siamo, l’umanità #AtlanticPeople.”

HR e Marketing Team | Atlantic Technologies

È con questo messaggio che abbiamo invitato i nostri colleghi a condividere le loro foto in una o più delle categorie del Contest. Vinceranno le foto che riceveranno più like dai dipendenti stessi.

 

#SmartRelatives

#SmartRelatives

#SmartPets

#SmartPets

#SmartCooking

#SmartCooking

 

Uno sguardo al futuro

In questa fase sperimentale, “forzata” dal COVID-19, alcune aziende hanno davvero adottato un modo di lavorare smart. Altre, invece, colte impreparate, si sono limitate a utilizzare il tradizionale strumento del telelavoro. In molti differenziano queste modalità facendo riferimento a luogo e orari – per lo smart working sono entrambi flessibili. La vera differenza, a nostro avviso, riguarda invece l’approccio. Un’organizzazione davvero smart deve abbandonare l’idea del lavoro “per fasi” e deve abbracciare un approccio di lavoro per compiti e obiettivi.
La sfida del futuro è quindi dotarsi di strumenti e strategie che rendano le aziende italiane davvero smart.

“Agire sulla flessibilità, responsabilizzazione e autonomia delle persone significa trasformare i lavoratori da dipendenti orientati e valutati in base al tempo di lavoro svolto, a professionisti responsabili focalizzati e valutati in base ai risultati ottenuti.”

Fiorella Crespi, Direttore | Osservatorio Smart Working

Il focus è quindi sulla persona. L’Osservatorio rileva che gli Smart Worker sono mediamente più soddisfatti rispetto ai colleghi che lavorano in modalità tradizionale e sono sicuramente più coinvolti. Grazie al lavoro agile, la persona raggiunge un miglior equilibrio tra lavoro e vita privata, diventa più produttivo e maggiormente orientato agli obiettivi.

 

Vuoi rendere la tua azienda davvero smart e pronta alle sfide del futuro?