Blog
CONDIVIDI
Condividi Condividi Condividi

Trend Data Analytics 2020, dal Data Storytelling ai cambiamenti nel Data Management

Quali saranno le tendenze Data Analytics 2020? Dal Data Storytelling ai cambiamenti nel Data Management, scopri in che direzione evolverà l’Analytics e valuta se la tua azienda è in grado di rispondere alle esigenze del mercato. Ecco tutto quello che c’è da sapere:

Data Literacy is the New Black
Data Culture, il dato è per tutti
Intelligenza Artificiale sempre più concreta
Analisi e Sintesi, una combo esplosiva!
Data Storytelling, come semplificare la complessità
Data Management, la gestione del dato sta cambiando
Continuous Intelligence per prendere decisioni vincenti

 

Data Literacy is the New Black

La capacità di adottare una strategia dei dati vincente in azienda dipende dalla facoltà dei dipendenti di apprendere un nuovo linguaggio: il linguaggio dei dati. Gli investimenti delle aziende in ambito Data Analytics, quindi, non devono concentrarsi solo in tecnologia ma anche essere destinati allo sviluppo delle competenze,ossia all’alfabetizzazione delle persone al dato. Saper leggere e interpretare i dati è indispensabile per i Data Scientist, ma anche per i leader che devono guidare l’azienda verso una cultura dei dati. Per orientare la meglio gli investimenti verso l’incremento della Data Literacy è importante affidarsi a partner che come Atlantic sono in grado di combinare tecnologia, formazione e supporto.
La capacità di comprendere, analizzare e ragionare con i dati è un fattore chiave per implementare con successo una Data Culture all’interno di un’organizzazione.

 

Data Culture, il dato è per tutti

Altro trend del Data Analytics 2020, infatti, vede l’analisi dei dati diffondersi a tutta l’organizzazione, passare dai manager a tutti i dipendenti creando una cultura del dato in azienda.
Gli investimenti per diventare organizzazioni Data-Driven sono sempre maggiori, ma non si può affermare lo stesso per la formazione.
Il Chief Data Officer (CDO) ha il compito di colmare la distanza tra reparto IT e business e di promuovere in azienda l’uso del dato come una risorsa condivisa.
Grazie a una solida cultura del dato, l’azienda non vede più il dato come uno strumento operativo riservato ad alcuni reparti, ma come uno strumento strategico in grado di orientare le scelte di business e indirizzare i processi di innovazione.

 

Intelligenza Artificiale sempre più concreta

L’intelligenza Artificiale è al centro di tutti i trend (Scopri i Trend CRM 2020), non poteva mancare tra quelli del Data Analytics 2020. Emersa come la prossima fase del processo di Trasformazione Digitale, tutte le società si attrezzano per affrontarla al meglio e finalmente renderla concreta attraverso strumenti innovativi. In azienda, la sua applicazione passa dai Data Scientist che cercano di intuire che uso farne, ai reparti in cui il suo utilizzo deve effettivamente concretizzarsi e allinearsi alle strategie aziendali. È in arrivo una nuova era, più matura, di utilizzo dell’Intelligenza Artificiale.

 

Analisi e Sintesi, una combo esplosiva!

Con l’aumento esponenziale dei dati a disposizione delle aziende, aumentano anche le fonti e i formati in cui questi si presentano. È in quest’ottica che acquista sempre più importanza la sintesi dei dati oltre che l’analisi, diventando un trend dell’Analytics 2020. Le aziende che riusciranno a combinare sintesi e analisi, con metadati di collegamento, avranno un notevole vantaggio rispetto ai competitor.

 

Data Storytelling, come semplificare la complessità

“Sometimes reality is too complex. Stories give it form.”

Jean Luc Godard

Applicare lo Storytelling alla presentazione dei dati diventa una tecnica sempre più diffusa per creare coinvolgimento e interazione con l’utente. Gli strumenti a disposizione sono tanti: visualizzazione e tabelle che evidenziano trend, raccomandazioni, quiz, ecc. Vediamo qualche esempio:

  • Data Visualization delle transazioni bancarie. Solo chi ha una vera ossessione per i numeri – e per le proprie finanze – dedica il tempo necessario ad analizzare le lunghe e noiose liste di pagamenti e addebiti nel proprio Home Banking. Ben diverso è però il nostro approccio quando, alla fine dell’anno, la banca invia l’aggregato delle transazioni organizzato visivamente per categorie e tipologie di spesa. Prendono forma immediatamente dai dati tendenze e comportamenti e, con un colpo d’occhio, siamo in grado di elaborare intuizioni per correggere eventualmente le nostre abitudini di spesa.
  • Raccomandazioni che migliorano il nostro lavoro. È il caso delle funzionalità di Slack, software di team collaboration che anche noi di Atlantic abbiamo adottato. Lo strumento analizza il nostro comportamento e, tra le altre cose, è in grado di suggerire quali canali di conversazione con i colleghi abbandonare, perché meno utilizzati e popolati, così da rimanere concentrati sulle conversazioni più produttive.
  • I quiz per stimolare interesse e interazione. Spotify è un mago in questo, proponendo prima dell’accesso alle playlist con brani più ascoltati dell’anno domande su quale sia il brano/artista più ascoltato. Il tutto ovviamente condivisibile sui social network!

Il Data Storytelling è un trend dell’Analytics che troverà diverse espressioni e sempre maggiore applicazione nel 2020. Uno strumento molto potente per creare esperienze personalizzate volte ad aumentare lealtà, soddisfazione dei clienti e acquisti.

 

Data Management, la gestione del dato sta cambiando

Il primo passo nell’evoluzione dell’Analytics è stato rendere la Business Intelligence self service e quindi il dato accessibile a tutti i dipendenti. Il secondo step sarà ampliare le funzionalità di Data Management (profilazione, catalogazione, gestione dei metadati, integrazione) ad altri dipendenti dell’azienda e non più riservarle solo al reparto IT. I dipendenti quindi assumeranno un ruolo più attivo nelle responsabilità di gestione dei dati. In quest’ambito la Data Literacy diventa fondamentale. Utenti con le giuste competenze partecipano alla preparazione dei dati, ne certificano le fonti di dati e i metadati.
I moderni cataloghi in azienda raccolgono questi contributi collettivi di informazioni sui dati e aggiungendo il contesto aziendale nel flusso delle analisi degli utenti.

 

Continuous Intelligence per decisioni vincenti!

Real time, dati di contesto, analisi avanzate (Advanced Analytics) e decisioni vincenti sono gli elementi chiave del Continuous Intelligence. Integrare l’analisi dei dati alla consapevolezza della situazione consentirà di agire tempestivamente in risposta a diversi eventi aziendali.

Oltre a essere un importante trend di Data Analytics 2020, l’Intelligenza Continua sarà integrata in più della metà dei nuovi sistemi aziendali entro il 2022 (fonte Gartner).

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità dell’Analytics e della Business Intelligence? Iscriviti alla nostra newsletter!